Filosofia

L'essenza dell'abitare

Fino a che punto un oggetto o un ambiente possono condizionare la nostra vita, il nostro benessere profondo, le nostre emozioni?

Siamo certi che solo le componenti visibili, tangibili, misurabili (colori, forme, materiali, tecnologia) siano quelle che determinano la capacità di un ambiente di farci stare bene?

Crediamo che l’evoluzione dell’abitare debba necessariamente integrare, nei suoi aspetti tradizionali, anche nuovi temi, che riguardano gli aspetti meno tangibili della progettazione, costruzione, utilizzo di un immobile.

Ecco perché per noi è importante andare alla ricerca dell’essenza dell’abitare.
L’essenza di un luogo, o di un oggetto, è quel qualcosa che non si vede, ma c’è, ed influisce sul benessere di chi entra in contatto con essa.

È quel soffio che tocca la parte più profonda di ognuno di noi, e ci fa stare bene, se nutrita, compresa, ascoltata. È quella sensazione che ci riempie di energia, ci rende felici.

Potremmo chiamarla anima.

L’Abitare 5D

Siamo certi che vediamo tutto ciò che esiste?

E se non fosse proprio così, cosa ci potremmo perdere, nel momento in cui abbiamo a cuore il benessere abitativo delle persone?

Con Building Essence stiamo creando, nel mondo dell’abitare, un nuovo modo di pensare, essere, fare. Stiamo creando un nuovo linguaggio.

Il mondo Building Essence

Non possiamo raccontare tutto, qui, ma possiamo anticiparvi che chi è nel mondo Building Essence, utilizza quotidianamente parole come “4D” e “5D”, cosa significano ?

Vieni a scoprirlo

Le nuove scienze

Crediamo fermamente che l’ambiente abbia una forte influenza sul benessere psicofisico dell’uomo. Pensiamo ai VOC, agli altri inquinati indoor, all’uso della luce, la qualità del microclima, l’acustica, ecc.

Fin qui, non c’è nulla di nuovo.

Ma c’è tanto, tantissimo da indagare nel mondo invisibile che collega l’uomo all’ambiente in cui vive, e che può trarre le sue radici nelle “nuove scienze”, come la fisica quantistica e l’epigenetica.

Esse confermano quanto sia essenziale valutare la realtà da punti di vista più ampi, al fine di comprendere come utilizzare l’ambiente nel quale viviamo come attivatore di nuovi livelli di benessere.

Il benessere del futuro

Abbiamo compreso quale sia la chiave per il benessere abitativo del futuro.

Si tratta di un’evoluzione verso il passato, verso qualcosa che “ci siamo persi”.

Si tratta di un benessere duraturo, non effimero che arriva solo dall’appagamento estetico e funzionale. Piuttosto, è un benessere che ogni giorno si alimenta e cresce, in modo naturale, ci riempie la vita e regala emozioni.

Per scoprire il segreto di tutto ciò, devi solo immergerti in Building Essence.

Un nuovo “Ecosistema” nel mondo immobiliare

Le persone sono le prime figure “attivatrici” di questo processo, ecco perché è importate che tutta la filiera che collabora per la realizzazione di un immobile, dalla fase di progettazione, fino a quella di costruzione, condivida gli stessi principi e lo stesso linguaggio.

È importante creare un ecosistema in cui tutto e tutti collaborano, risuonano, condividano gli stessi principi, linguaggio, finalità.

Un modello “esteso” di abitare

Corpo – Casa- Terra

Siamo portati ad associare al termine “abitare”, la nostra casa. In realtà abitiamo contemporaneamente più e più luoghi.

E se il nostro corpo fosse la nostra prima abitazione?

E se la Terra, fosse anch’essa considerata una nostra abitazione?

Aprirsi al concetto di “abitare evoluto” significa aprire la propria mente ed il proprio cuore ad una visione molto più ampia di questo termine, dove tutto, seppur appaia separato, è connesso.

Sostenibilità

una nuova visione

“Sostenibilità” è quell’insieme di principi e pratiche che ci aiuta ad usare meno materie e meno energia, pur soddisfacendo i nostri bisogni reali in sicurezza e comodità”

Ma è anche…

“Il godimento lungo e intenso della vita, senza rompere l’armonia dentro se stessi, nella coppia, nella famiglia, nella comunità, nel luogo, nel pianeta e nel cosmo”.

Queste bellissime parole del Prof. Dipak Pant ci fanno comprendere quanto sia importante, oggi, non limitare la visione della sostenibilità ad aspetti ambientali, etici, ecologici (questa dovrebbe essere già la base), quanto piuttosto allargare la visione di questo concetto, ormai così abusato, anche, e prima di tutto, alle relazioni profonde che legano noi stessi con tutto ciò che ci circonda. Solo se partiamo da qui, ci sarà più facile mettere in pratica ciò che di concreto è indispensabile oggi fare per preservare la natura e tutto ciò che ci circonda.

Building Essence promuove perciò un concetto di sostenibilità evoluta.

“L’originalità consiste nel tornare alle origini”

A. Gaudi